Patto educativo di corresponsabilità Scuola-Famiglia

patto di corresponsabilita

 

 

 PATTO

EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

A.S. 2020-2021

(Art.3_DPR_235_21-11-2007)

La scuola è una risorsa fondamentale in quanto luogo di crescita civile e culturale. Per una piena valorizzazione della persona occorre un'alleanza educativa tra alunni, docenti e genitori, per fare acquisire non solo contenuti e competenze, ma anche valori tesi a sviluppare la responsabilità personale, la collaborazione e la gestione di eventuali conflitti. Un'educazione efficace dei giovani è il risultato di un'azione coordinata tra famiglia e scuola, nell'ottica della condivisione di principi e obiettivi,per favorire il dialogo e il confronto suggerendo le strategie per la soluzione dei problemi. Tutti i componenti (insegnanti, genitori,studenti) devono impegnarsi a sviluppare un atteggiamento sereno, positivo e propositivo nei confronti della scuola per evitare di creare conflitti, pregiudizi e disinteresse nei confronti di questa istituzione.

L’incertezza relativa all’evoluzione della pandemia COVID-19 rafforza l’esigenza di una alleanza formativa tra scuola e famiglia in vista della ripresa delle attività didattichedell’A.S. 2020-2021e, quindi, di un arricchimento del Patto Educativo di Corresponsabilità al fine di assicurare le “condizioni” per la presenza a scuola nell’anno scolastico 2020-2021.

Il Patto, oltre ad essere un documento pedagogico di condivisione scuola-famiglia di “intenti” educativi, è un documento di natura contrattuale e pertanto ne è richiesta la sottoscrizione da parte di ciascun genitore/studente finalizzata all’assunzione di impegni reciproci.

IL GENITORE/AFFIDATARIO E IL DIRIGENTE SCOLASTICO

SOTTOSCRIVONO IL SEGUENTE PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ: 

L’Istituto si impegna a: 

• fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell'identità di ciascuno studente; 

• offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno e sicuro, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento; 

• offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito; ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IX CD V. CUOCO - SCHIPA Distretto 47 – Via S. Rosa 118 80136 Napoli Tel/Fax 081-5448765 e-mail : naic8a8006@istruzione.it 

• favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti; 

• garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto con le famiglie. 

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto della diffusione del SARS-CoV-2 e della malattia da coronavirus Covid-19, l’Istituto si impegna a: 

? realizzare tutti gli interventi di carattere organizzativo, nei limiti delle proprie competenze e con le risorse a disposizione, nel rispetto della normativa vigente e delle linee guida emanate dal Ministero della Salute, dal Comitato tecnico-scientifico e dalle altre autorità competenti, finalizzate alla mitigazione del rischio di diffusione del SARS-CoV-2; 

? organizzare e realizzare azioni di informazione rivolte a all’intera comunità scolastica e di formazione del personale per la prevenzione della diffusione del SARS-CoV-2; 

? intraprendere azioni di formazione e aggiornamento del personale scolastico in tema di competenze digitali al fine di implementare e consolidare pratiche didattiche efficaci con l’uso delle nuove tecnologie, utili anche nei periodi di emergenza sanitaria, a supporto degli apprendimenti delle studentesse e degli studenti; 

? garantire la massima trasparenza negli atti amministrativi, chiarezza e tempestività nelle comunicazioni, anche attraverso l’utilizzo di strumenti informatici, garantendo il rispetto della privacy. 

? garantire l’attivazione della Didattica Digitale Integrata (DDI) come stabilito da normativa ministeriale. 

 

La studentessa/lo studente si impegna a: 

? frequentare regolarmente le lezioni, rispettare i tempi programmati per il raggiungimento del proprio percorso formativo impegnandosi in modo responsabile nell'esecuzione dei compiti richiesti; 

? mantenere in ogni momento della vita scolastica un comportamento educato e corretto, rispettando le persone e i diritti di ciascuno; 

? utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici e comportarsi in modo da non arrecare danno al patrimonio della scuola; 

? acquisire consapevolezza dei propri diritti-doveri e rispettare quanto indicato nel regolamento d'istituto. 

 

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto della diffusione del SARS-CoV-2 e della malattia da coronavirus Covid-19, la studentessa/lo studente si impegna a: 

? rispettare rigorosamente tutta la normativa vigente in tema di emergenza sanitaria da contagio Covid19 e le relative direttive impartite e disposte anche dalla scuola, in particolare durante i momenti di ingresso e di uscita, l’accesso al bagno e in ogni eventuale spostamento, nonché le procedure di igienizzazione individuale 

? indossare la mascherina e mantenere il distanziamento sociale, cosi come previsto dalle indicazioni ministeriali; 

? rispettare la segnaletica orizzontale e verticale predisposta dalla scuola; 

? comunicare tempestivamente al personale scolastico le variazioni del proprio stato di salute che potrebbero riferirsi ad un contagio da Covid19 (febbre, raffreddore, congiuntivite, tosse ecc.) per permettere l’attuazione del previsto protocollo e scongiurare il pericolo di contagio di massa; 

? usare unicamente il proprio materiale scolastico durante lo svolgimento delle attività didattiche e a non far alcuno scambio con altri soggetti; 

? consumare esclusivamente i propri alimenti e non farne oggetto di scambio; 

? collaborare attivamente e responsabilmente con gli insegnanti, nell’ambito delle DDI, nel rispetto del diritto all’apprendimento di tutti e del Regolamento specifico; 

 

La famiglia si impegna a: 

? valorizzare l'istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti; 

? garantire la costante frequenza del proprio figlio alle attività didattiche, sostenendone la motivazione allo studio e sollecitandone il rispetto dell'ambiente scolastico; 

? mantenere un rapporto costante con l’Istituto, informandosi sul rendimento scolastico, i processi di apprendimento e il comportamento delle studentesse e degli studenti attraverso i colloqui con gli insegnanti e la regolare presa visione delle comunicazioni pubblicate sul sito web e su Argo o inviate via mail e tramite altri canali di comunicazione istituzionali; 

? giustificare tempestivamente le assenze dei propri figli; 

? rendersi disponibile per la collaborazione e per il dialogo educativo nel caso di convocazioni o incontri richiesti dalla scuola o dalle famiglie stesse; 

? discutere, presentare e condividere con i propri figli il Patto Educativo sottoscritto con l'Istituzione scolastica 

 

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto della diffusione del SARS-CoV-2 e della malattia da coronavirus Covid-19, la famiglia si impegna a: 

? prendere visione dell’Integrazione per norme anti-Covid del Regolamento di Istituto recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del Covid19 e del Regolamento per la DDI dell’Istituto; 

? rispettare rigorosamente le regole stabilite in materia di prevenzione del rischio Covid-19; 

? misurare quotidianamente la temperatura al proprio figlio prima dell’ingresso a scuola. 

? Far rimanere rigorosamente a casa il proprio figlio in caso di: 

o temperatura superiore a 37,5°C 

o presenza di sintomatologia respiratoria e/o riferibile a contagio da Covid19 (febbre, raffreddore, congiuntivite, tosse ecc.) 

o stretti contatti con soggetti risultati positivi al Covid19; 

? recarsi immediatamente a scuola e riprendere il figlio/a in caso di manifestazione improvvisa di sintomatologia respiratoria o febbrile nel rispetto del protocollo (Regolamento) disposto da Servizio di Prevenzione e Protezione della scuola; 

? fornire quotidianamente al proprio figlio: 

o una mascherina monouso o lavabile con una bustina in cui riporla nei momenti di non utilizzo; 

o un flaconcino di disinfettante ad uso personale; 

o borraccia di acqua con indicazione del nome e cognome; 

o busta telata in cui riporre il proprio giubbino e altri effetti personali (cappello, guanti, sciarpa). 

? osservare scrupolosamente l’orario scaglionato di ingresso e di uscita dei figli così come indicato nel Regolamento d’Istituto al fine di garantire il rispetto delle norme di sicurezza individuate dalle Linee Guida e dal Comitato Tecnico Scientifico e soprattutto garantire il corretto svolgimento delle attività scolastiche. Il mancato rispetto individuale delle suddette norme comprometterebbe la regolare partecipazione del proprio figlio alle attività didattiche arrecando disagio all’intera organizzazione scolastica; 

? fornire quotidianamente al bambino tutti i materiali necessari allo svolgimento dell’attività didattica (penne, matite, pastelli, quaderni, libri…), in quanto è severamente vietato effettuare scambi tra alunni e alunni e docenti nel rispetto delle norme igienico-sanitarie previste; 

? In caso di positività accertata al Covid19 del proprio figlio collaborare con il Dirigente scolastico e al Referente Covid e con il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria per consentire il monitoraggio basato sul tracciamento dei contatti stretti al fine di identificare precocemente la comparsa di possibili altri casi; 

? rispettare rigorosamente le regole per l’accesso delle famiglie agli uffici amministrativi; 

? supportare e sostenere l’acquisizione dell’autonomia personale e del senso di responsabilità dei propri figli rispetto alle regole e delle direttive predisposte in merito alla prevenzione del rischio Covid-19; 

 

 

? garantire, in caso di necessità, la partecipazione dei figli alla DDI, promuovendo il rispetto delle relative regole di comportamento, cosi come indicate nel Regolamento di Istituto. 

? presentare, discutere e condividere con i propri figli il Patto Educativo sottoscritto con l’Istituzione scolastica. 

 

Ai sensi dell’art. 2048 del Codice Civile, i Genitori sono responsabili per i propri figli minorenni di qualsiasi fatto illecito per i quali si rendano promotori. La Scuola si riserva di procedere, a seguito di infrazioni alle regole nell’uso della video comunicazione o delle piattaforme e-learning, con la segnalazione dell’accaduto alle Autorità competenti. 

Solo per la Scuola Secondaria di I grado 

Disciplina 

Il genitore/affidatario, nel sottoscrivere il presente patto, è consapevole che, come previsto dalla vigente normativa: 

• il compito educativo compete prioritariamente alla famiglia, come previsto dalla legge (art. 30 della Costituzione, artt. 147, 155, 317 bis del Codice Civile) con la conseguente responsabilità da parte del genitore di aver impartito al figlio minore un'educazione adeguata a prevenire comportamenti illeciti (culpa in educando); 

• le infrazioni disciplinari da parte degli studenti possono dar luogo a sanzioni disciplinari; 

• nell'eventualità di danneggiamenti a cose e/o lesioni a persone la sanzione è ispirata, oltre che alle finalità educative e al rafforzamento del senso di responsabilità, al principio della riparazione del danno (art. 4, comma 5 del DPR 249/1998, come modificato dal DPR 235/2007) ed è commisurata alla gravità del danno stesso secondo un principio di gradualità; 

• danneggiamenti ai beni comuni non attribuibili a provate responsabilità individuali dovranno essere risarciti in modo collettivo; 

• il Regolamento d'Istituto disciplina le modalità d'irrogazione delle sanzioni disciplinari e d'impugnazione; 

• un giudizio negativo sul comportamento andrà ad inficiare la valutazione globale di ammissione alla classe successiva. 

Il presente documento sostituisce per l’a.s. 2020/2021 il Patto di corresponsabilità attualmente in vigore. 

Napoli, 

IL GENITORE IL DIRIGENTE SCOLASTICO 

Per aderire al patto educativo scaricare il file in allegato a fondo pagina.